Collisione tra satelliti

Due satelliti artificiali si sono scontrati in orbita terrestre. E’ successo martedì 10 febbraio alle ore 16:55 GMT, approssimativamente a 800 km di altezza sopra la Siberia settentrionale. Iridium 33 e Kosmos 2251, questi i loro nomi, si sono completamente distrutti nell’impatto.

La conseguente nube di detriti si sta espandendo. Al momento sono stati contati più di 500 frammenti che andranno ad aggiungersi all’abbondante gruppo già presente a quella quota.
Secondo la NASA non sussistono pericoli per la stazione spaziale internazionale, la cui orbita giace a 350 km di altezza.

AGGIORNAMENTO: Voci incontrollate riportano che i frammenti sarebbero radioattivi. E’ falso. Questi satelliti non sono alimentati con reattori nucleari.
Fonte: Spaceweather.com